pannelli solari
Acquasol  - installazione pannelli solari
Imposta Acquasol pagina inizialeAggiungi Acquasol a preferiti
Acquasol  - installazione pannelli solari
Pannelli solari
Il Solare
Tecnologia Acquasol
Impianti Acquasol
Prodotti
F.A.Q.
Contatti
Link
Manuale Tecnico
Amministratore
Prioletti Srl Viale dell'Artigianato, 3 71036 LUCERA (FG) Italy
tel/fax +390881 201433 r.a.
P.Iva: 01826100719
 
Acquasol  - installazione pannelli solari
 
Acquasol  - installazione pannelli solari
 

PANNELLI SOLARI CON TUBI SOTTOVUOTO

CON QUALE TECNOLOGIA SONO COSTRUITI?

Gli speciali tubi sotto vuoto con l’esclusivo sistema di trasferimento di calore sono i componenti chiave del sistema termico solare.
I nostri collettori con tubi sottovuoto sono molto efficienti, e grazie al loro alto standard qualitativo sono in grado di essere sfruttati per molti anni senza problemi. Il disegno brevettato dei tubi sottovuoto ha una maggiore capacità di assorbire e trattenere l’energia solare dei più economici collettori a lastra piana.
I collettori solari con tubi sottovuoto sono gli unici sistemi di produzione di acqua calda suscettibili di molteplici applicazioni: domestiche, industriali, per la produzione di acqua calda per riscaldamento, e persino aria condizionata e refrigerazione.

I collettori solari ACQUASOLsono in grado di funzionare con altri sistemi già esistenti ed assicurare, così, ventiquattro ore tutti i giorni la necessità di acqua calda. Se non siete sicuri di cos’è un tubo sottovuoto cliccate qui per ulteriori informazioni.

SISTEMI DI PANNELLI SOLARI

I pannelli solari possono essere raggruppati in alcune tipologie principali. Le differenze di tecnologie costruttive, di materiali impiegati, di costo fra i vari pannelli solari danno l’indicazione delle differenti qualità dei diversi sistemi in commercio.
Ci sono essenzialmente tre tipi di collettori
Pannelli solari vetrati: I pannelli solari vetrati sono quelli classici composti dal pannello vero e proprio e da un serbatoio di accumulo dell’acqua: insieme costituiscono un sistema solare completo. L’assorbitore di calore inserito nel pannello è termicamente isolato dalla temperatura dell’aria esterna, tramite un vetro temperato, sopra, e uno strato di isolante sotto (scocca posteriore). I raggi del sole, che raggiungono la parte interna del pannello, lo scaldano ed il calore viene trattenuto all’interno.
Pannelli a superficie selettiva: In questo tipo di pannelli la superficie dell’assorbitore di calore si presenta di colore nero ed è stata trattata con un prodotto selettivo all’infrarosso, che trattiene il calore del sole e riduce la riflessione, potenziando le analoghe azioni del vetro soprastante. I pannelli a superficie selettiva hanno un buon rendimento anche durante i mesi invernali. Questa tecnologia permette di ottenere dai pannelli un maggior rendimento ma, ovviamente, il loro costo è più elevato.
Pannelli solari vetrati ad aria calda: Si tratta di collettori che hanno caratteristiche costruttive simili a quelle dei normali pannelli vetrati, tranne il fatto che in essi circola aria anziché acqua. L’aria viene fatta circolare tra vetro e assorbitore o, in alcuni casi, in una intercapedine ricavata tra l’assorbitore ed il fondo di poliuretano isolante. Poiché l’aria scambia calore con più difficoltà dell’acqua (motivo per cui i maglioni di lana trattengono bene il calore del nostro corpo), affinché questa assorba il calore della radiazione incidente, occorre assicurarle un tempo di permanenza abbastanza lungo all’interno del pannello. Per questo motivo l’assorbitore è alettato e offre percorsi tortuosi che rallentano il flusso d’aria. L’impiego di questi collettori, integrato con i tradizionali impianti termici, è particolarmente adatto per il riscaldamento degli edifici o per essiccare prodotti alimentari. (figura)
Pannelli solari sottovuoto:
La tecnologia dei pannelli solari sottovuoto è più sofisticata di quelli vetrati. Ovviamente sono un po’ più costosi, ma sono in grado di fornire prestazioni assai elevate.
I sistema con tubi sottovuoto sono costruiti a file paralleli di tubi di vetro trasparente. Ci sono due tipi di tubo sottovuoto:Tipo Vetro-Vetro: i tubi consistono di un vetro esteriore ed un tubo di vetro interiore. Il tubo interiore è coperto con un strato selettivo che assorbe bene l’energia solare ed inibisce la perdita di calore per reirraggiamento. A questo scopo, in fase di assemblaggio, l’aria tra i due strati di vetro viene aspirata in modo tale da assicura all’involucro una tenuta perfetta che rimanga tale nel tempo. Per formare il sottovuoto tra i due tubi l’aria è sottratta con un particolare processo di sottovuoto, il quale elimina le perdita di collettore conduttive e convettive.
Siccome il tubo è cento per cento vetro il problema della perdita di sottovuoto è praticamente inesistente.
Essi si presentano come tubi di vetro, contenenti all’interno un elemento assorbitore di calore, al cui interno la pressione dell’aria è ridottissima, così da impedire la cessione del calore da parte dell’assorbitore.
I tubi vetro-vetro possono essere utilizzati in molti modi, incluso il passaggio diretto di acqua, il tubo di calore, o la configurazione a tubo di U, con rese, ovviamente, diverse.
I collettori ACQUASOL utilizzano sistema vetro-vetro con tubo di calore.
I pannelli solari sottovuoto hanno un ottimo rendimento in tutti i mesi dell’anno e sono particolarmente adatti ad essere installati negli edifici residenziali ubicati nelle zone ad insolazione medio-bassa, anche in condizioni climatiche rigide (aree del Nord Italia, zone montane e di alta collina, ecc.).
Tipo Vetro-Metallo: consistono in un singolo tubo di vetro. Dentro il tubo è posta una lamina piatta o curva di rame. La lamina di rame è generalmente coperta con Tinox. Siccome il tubo è sottovuoto lavora eccellentemente anche a basse temperature. Questi tubi possono, però, avere problemi di perdita del sottovuoto dati principalmente dal fatto che la saldatura è del tipo vetro- metallo. Il grado di espansione dei due componenti alle diverse temperature sono differenti e quindi con il passare del tempo con la contrazione ed espansione continua la tenuta può rompersi e perdere il sottovuoto.
Pannelli solari scoperti:
I pannelli solari scoperti sono adatti per gli utilizzi nella stagione estiva: riscaldamento di piscine scoperte, acqua calda per le docce negli stabilimenti balneari, nei campeggi, negli alberghi stagionali, ecc. pannelli solari scoperti sono privi di vetro e l’acqua passa direttamente all’interno dei tubi del pannello, dove viene riscaldata dai raggi solari ed è pronta per essere usata. Il limite di questi pannelli è che, non essendo coibentati, funzionano con una temperatura ambiente di almeno 20°C, e la temperatura massima dell’acqua non supera i 40°C. Proprio per questo motivo il loro impiego è ideale per le utenze stagionali. Il loro costo è notevolmente più basso dei pannelli vetrati e l’installazione è talmente semplice da poter essere fatta autonomamente. Il materiale usato per costruire i pannelli scoperti può essere PVC, Neoprene o Polipropilene. Quest’ultimo materiale consente di realizzare pannelli capaci di sopportare una pressione dell’acqua fino a 6 atmosfere.
Google
MSN Search